spreconi

« Bagnoli, quindici anni buttati | Principale | Quei 150 milioni bruciati dalla giunta Fitto »

TrackBack

URL per il TrackBack a questo post:
http://www.typepad.com/services/trackback/6a00d83451d71d69e20120a6fc1651970b

I link elencati qui sotto sono quelli che rimandano a Truffe, Veneto batte Campania:

Commenti

carneade

Abito a Vicenza,nel ricco Nord Est.
Da noi comanda la Lega e la mentalità della maggior parte dei vicentini è leghista.
Il capro espiatorio per i miei concittadini è sempre stato il Sud d'Italia.
Noi non siamo più onesti degli altri anzi direi,visto l'articolo,che siamo propio disonesti.
Carneade

Salvatore Arno

non servono strumenti statistici nuovi, direi che invece servono uomini onesti che danno il buon esempio. Le leggi ci sono, manca l'onestà e la moralità. Questi sono valori che si sono purtroppo persi e che quindi vanno riconquistati, anche contro il cattivo esempio della politica

Silvano

Siamo alle solite notizie da bar e alle statistiche di basso profilo.
Esempio semplice:
--> quante sono le multe a Padova legate al mancato utilizzo del casco durante la guida di un motorino?
-->quante a Napoli dove non indossarlo è una consuetudine?
Sicuramente a Padova ci sarà un numero di infrazioni maggiori, ma solo perchè lo sono i controlli o perchè, giustamente, le regole vengono applicate.

Mi chiedo quale sia l'utilità di statistiche come questa....

giuseppe

Adesso cosa può dire il mezzoministro? Proprio la sua terra non è tanto onesta.Non vi pare? E dire che tempo fa il nostro sig. Brunetta, dall'alto della sua bassezza, diceva che nel meridione si nascondono i furbi. Meditate gente!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

giuseppe

sono meridionale e secondo me bisogna assolutamente considerare la differenza che esiste tra il sud e il centro-nord nell'efficacia del controlli. chi è meridionale lo sa bene che non esistono controlli nel sud, non dobbiamo prenderci in giro perché faremmo un cattivo servizio alla nostra amata terra. i dati del sud sembrano assolutamente inferiori alla realtà, ci sono molti meno controlli e molte meno denunce.

francesca

Finalmente ,sono convinta che ciò non risolverà i problemi della mia regione ,ma almeno non siamo sempre additati per tutto cio che di illecito esista . Grazie ministro Brunetta per aver evidenziato questo problema .

paolo

dopo che la lega ha speso più di 30 milioni di dollari per finanziare uno dei più grandi flop del cinema(vedi barbarossa)a spese del consumatore, vi stupite ancora che le truffe avvengano anche al nord?

angelo

algor mia madre insegna e non mi ha riferito di ragazzi che copiavano fra loro o che venivano aiutati dagli insegnanti... inoltre nel test invalsi viene riferito che il test aveva dato un risultato discordante (perchè infatti un meridionale si risconosce dall'ignoranza...vero?) perciò i tecnici avevano compiuto i soliti test statistici per vedere se risultassero discordanze...ora da che mondo e mondo le statisitche non hanno mai avuto nulla di scientifico perchè oltre perchè non hanno una visione globale sono anche soggette all'interpretazione ...ed ecco che esce il solito stereotipo...
Ma dimmi su che basi si può dire che il sud copia e il nord no? perchè i meridionali si sa hanno la mafia??

Ariel 54

Coloro che hanno corretto i test INVALSI hanno afffermato che i ragazi del sud hanno copiato. Chi non insegna si è offeso. Gl'insegnanti sanno bene come si fa a stabilire che due o quattro compiti sono copiati: ci sono gli stessi identici errori. Così è stato affermato dai responsabili dell'INVALSI.
Dirò di più: nonostante i test fossero anonimi, molti insegnanti hanno aiutato i ragazzi a farli.
Perchè, vi chiederete? Non so dare una risposta logica.

C. Algor

Questi numeri, così come sono riportati nell'articolo, non permettono di comparare le regioni. A parità di onestà, una regione di 5 milioni di abitanti avrà 10 volte più truffe e episodi di corruzione di una di 500 mila abitanti. Non ha senso comparare i numeri assoluti della Campania con quelli della Valle d'Aosta. Si sarebbe dovuto produrre dei numeri relativi alla popolazione, per esempio numero di truffe e episodi di corruzione ogni 100 mila abitanti. I dati di quest'articolo sono solo un indice dell'analfabetismo numerico del ministro che li ha presentati e del giornalista che li ha riportati.

loredana

ma voi veramente siete convinti che le truffe e quant'altro si facciano solo al sud? le connivenze, le compiacenze, sono cosa di tutta l'italia, è comodo scaricare sul marcio sud tutte le cose negative che avvengono in italia... mi dispiace veramente tanto che siate convinti di questo...

giacomo

E'l'occasione che fa diventare l' uomo ladro.Nel ricco Veneto , chiaramente le occasione di fottere sono maggiori e quindi maggiore è il ladroniggio.

rocco

Io ho lavorato in azienda pubblica,ed ho avuto modo di capire,che quando a dirigere era uno che era presente e competente il lavoro filava ed i lavoratori anche,ma quandoc'era il dirigente era un raccomandato tutto era diverso.Perciò per quella che è la mia esperienza,la colpa è dei dirigenti,un lavoratore si adegua immediatamente all'ambiente e all'andazzo del posto di lavoro.

Ariel 54

Ma perchè la sinistra non apprezza il Ministro Brunetta? I titoli ad effetto li fano i giornali per sminuire il suo lavoro che non sarà perfetto ma che almeno apre un dibattito su un'Italia troppo lontana dalla normalità di un paese civile. In tutta Europa si ruba ma quando vediamo le classifiche i numeri che ci riguardano son veramente vergognosi.
Se c'è la corruzione ci saranno pure i corrotti che molto spesso sono solo funzionari dello stato inetti e fannulloni.Avrei voluto vedere, nel vostro articolo, l'intera classifica e magari i nomi di qualche responsabile. Non aspettate Brunetta: inchieste, denunce, in poche parole vera informazione.

angelo

Certo è strano quando il sud riceve votazioni negative non ho mai sentito dire su nessun articolo che "ciò potrebbe essere dovuto a un maggiore controllo" e che "ciò non è statisticamente provato" oppure che "questi controlli non dimostrano il grado di civiltà delle ammiistrazioni"... non è che per caso il nord può arrogarsi questa scusa mentre i merdionali nel caso sia positivo e negativo sono sempre colpevoli?? Vogliamo fare come il test scolastico pisa che pur essedo vinto dai ragazzi merdionali è stato a monte squalificato aggiungendo come scusa che i ragazzi avevano copiato??

paolo

Se il rapporto da cui è stata tratta la "classifica" è quello scaricabile al seguente link:
http://saperi.forumpa.it/sites/all/files/documents/file/portal/allegati_articoli/RELAZIONE__al_PARLAMENTO_del_SAeT_ottobre_2008_ott_2009.pdf
credo sarebbe il caso di sottoporlo ad una analisi un approfondita. Ad una lettura veloce saltano all'occhio incongruenze numeriche vistose. Ad esempio, la tabella a pg. 60 "Tabella 3 Distorsioni nel corretto utilizzo di fondi comunitari e/o
finanziamenti a valere su diverse linee nazionali di erogazione (artt. 316
ter e 640 bis c.p.). Reati consumati, per Regione, anno 2006", confrontata con quella a pg. 63 "Tabella 5 Principali reati conto la Pubblica amministrazione. Totale
reati consumati, per regione. Periodo “2004 – I semestre 2009”"
indica per la regione Umbria un numero di reati di "truffa" (riferiti al solo anno 2006) multiplo, e non di poco, del totale per lo stesso reato nel quinquennio 2004-2009.

Può darsi che le imprecisioni riguardino la sola tabella riassuntiva di pg. 60, ma, ripeto, credo sarebbe il caso di controllare.

Antonello Del Rio

non solo periferia...

Legislatura 16º - Aula - Resoconto stenografico della seduta n. 296 del 03/12/2009 (...)
Metto ora ai voti la proposta della Giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari affinché il Senato si costituisca in giudizio per il tramite dell'Avvocatura dello Stato per resistere nel suddetto conflitto di attribuzione, con l'intesa che se tale proposta non sarà approvata si intenderà accolta la proposta del senatore Izzo di conferire mandato alla Presidenza affinché si rivolga ad uno o più avvocati del libero Foro per costituirsi e resistere nel conflitto di attribuzione.
Non è approvata.
La Presidenza del Senato è pertanto autorizzata a conferire mandato per la difesa a uno o più avvocati del libero Foro.

pitea43

p.s.
naturalmente con confisca di tutto il patrimonio per il semplice fatto di aver tolto risorse a tutta la nazione in modo fraudolento.

pitea43

Lo strumento di controllo ci sarebbe:dichiarare la situazione patrimoniale di tutti coloro che sono o che vogliono entrare nell'amministrazione dello stato-politici e funzionari.
A fine mandato per i politici, periodicamente per i funzionari controllo rigoroso del patrimonio.A discrepanza non giustificata cinque anni minimo di galera e senza processo.

Salvatore

"La Lombardia infatti risulta avere il record della corruzione battendo la Campania: 111 episodi contro 105. Un dato che sembra solo segnalare una migliore efficacia dei controlli al Nord."

Ah, se il dato dice che la Lombardia ha più casi di corruzione è solo per via della sua maggiore efficacia?? Ma per piacere, almeno voi non fatele queste affermazioni antinapoletane. A Milano girano più soldi, e per questo ci sono più episodi di corruzione. Abito a Napoli ma nessuno ha mai provato a corrompermi (nè io ho mai corrotto nessuno). Vi siete già dimenticati la "Milano da bere" e la sua fine ingloriosa? Ma l'argomento ritornerà presto attuale.... almeno spero

aldo746

Penso che forse già nel 1973 il Veneto batteva la Campania, solo che non si facevano le statistiche come oggi. Quando lavoravo nel trevigiano, leggevo i giornali locali, è mi ricordo che la pagina della cronaca, era zeppa di truffe e delitti, che superavano di gran lunga quelli del giornale il mattino di Napoli.

Giovanni

Ma come, quelli del Nord-Est non erano i paladini della legalità? Parlassero di meno e pagassero le tasse visto che è la regione con un' altissima % di evasioni fiscali.

jasis

Non credo che avere migliori statistiche aiuti a combattere il fenomeno...sarebbe sufficiente fosse applicato correttamente il codice, e senza sconti!

mimmo

la Giunta Bassolino è stata anche esempio di legalità che va oltre le ipotesi delle critiche strumentali

www.facebook.com/profile.php?id=1638473911

Statistiche del cavolo, servono a Brunetta per mostrare il SUO risentimento sociale contro TUTTI. Non so perchè vengono pubblicate. Se andiamo ad approfondire troveremo che è tutto il contrario. Una su tutte, nel Meridione, nemmeno si denunciano più, è pratica corrente.

I commenti per questa nota sono chiusi.

giugno 2010

dom lun mar mer gio ven sab
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30