spreconi

« Più Falcon per tutti | Principale | Farmaci: tre miliardi buttati »

TrackBack

URL per il TrackBack a questo post:
http://www.typepad.com/services/trackback/6a00d83451d71d69e20120a81e5d51970b

I link elencati qui sotto sono quelli che rimandano a I furbetti dell'aumentino:

Commenti

Egidio

Buongiorno, a proposito di spreco di farmaci e spesa del SSN vorrei chiedere perchè accade che esistono ospedali a Roma (e di uno almeno ho esperienza diretta, per quanto riguarda gli altri me ne hanno parlato) che invece di fornirsi di farmaci dalle aziende farmaceutiche, li prescrivono ai pazienti che li vanno a prendere nella farmacia di fronte all'ospedale, e poi tornano in Ospedale per la somministrazione. Questo implica che il SSN paga i farmaci quasi il doppio di quanto li pagherebbe se l'ospedale si fornisse in maniera diretta.

Salvo22

Ma siamo certi che sia sola la spesa per farmaci da tenere sotto controllo? Se non ricordo male quando operavo nel settore erano gli sprechi nelle degenze, sia come durata che come costo giornaliero, che erano veramente allarmanti ed inarrestabili. Se trovo i dati nel vecchio PC tornerò a scrivervi

Artuico

L'Italy è un totale decameron, si salta si balla si canta e si scopa ignari del decadentismo incombente, della morte dell'anima.
Subito dopo la II^ guerra c'erano dei valori, oggi sono scoparsi, probabilmente quella saggezza, quel decoro, onore, rispetto, quella voglia di un futuro migliore stanno naufragando perchè l'uomo attuale lontano dal dolore pensa di essere immortale e quindi può fare quello che vuole soprattutto se eletto.
Ci sono famiglie che hanno immani difficoltà causa crisi, certi hanno trovato soluzione nell'ultimo cammino e questi che pensano di essere civili se ne fregano.
Fate una prova scrivetegli che siete in difficoltà, che avete problemi e vedete quello che vi rispondono!
Se sono in Tv e gli telefonate: "si metta in contatto con la mia segreteria e vedrò cosa posso fare!", se gli scrivete vi mandano a fà un Q!
Perchè votare certa gente quando poi voti la lista come nelle dittature e la stampa per la maggiore fà un lavoro di routine e no approffondimento dei vizietti del palazzo?

Artuico

Ma dai che l'è gente bona, brava, fà il Lavoro pè l prosssimo, sì l'elettore!
C'è gente senza lavoro con drammi ma loro hanno la panza che si contorce.
Qualcuno si suicida pè l dramma e loro lì sordi, muti pronti a salvar lè lloro BBanche, mie e dè ì miseri nè senz'altro!
Povero Totò quanti assegni l'à dà staccare!

alessandro

quando leggo queste cose e vedo che nessun politico non dice o non fa niente mi cadono le braccia per terra,ci fanno cornuti e fustigati pure!!!!

Niccolò Picotti

Nei commenti precedenti emerge in tutta chiarezza l'idea di totale impotenza dinnanzi alla casta politica che sembra ogni giorno di più vivere in un'isola felice, ben diversa dalla realtà sociale ed economica in cui sopravvivono i comuni mortali-cittadini.
Penso però che qualcosa si possa e si debba fare. Proprio a tal fine ci tengo a pubblicizzare un'iniziativa appena nata sul territorio del FVG: la proposta di un referendum abrogativo dei privilegi e vitalizi dei Consiglieri regionali.
Il sito, con ogni informazione, lo potete trovare all'indirizzo http://www.referendumfvg.it/
Per una proposta del genere, che può essere un segnale forte allo Stato e alle altre Regioni, serve un grande e attivo appoggio popolare. Abbiamo gli strumenti e lo spirito giusto per dettare un cambiamento: non è il caso di iniziare a darsi da fare?


vincenzo

il problema sta ne fatto che noi glielo facciamo fare votandoli ancora alle prossime elezioni. Inoltre non capisco perchè i componenti della " casta " debbano mantenere i privilegi ottenuti come politici anche quando politici non lo sono più .- Se vuoi fare il politico per " il bene del Paese " fallo gratis.......in questo caso avremo veramente meno politici ma più onesti e preparati .

Max

Credo che tutti si siano accorti che la politica (a qualsiasi livello) in italia è un lavoro, sicuro e remunerativo. Di cosa ci meravigliamo, non abbiamo ne faremo leggi di controllo per l'eleggibilità, durata dell'incarico e quant'altro serva a filtrare e ridurre i poteri politici... siamo italiani!!

sidalpo

Le pubbliche amministrazioni sono dei carrozzoni che vanno avanti da sole senza bisogno di direttori gnerali o dirigenti pseudo manager che, come si è visto con la così detta operazione trasparenza, prendono stipendi esagerati sia per le loro competenze e responsabilità. Prima cosa da fare: abolire queste cariche nella pubblica amminitrazone. Seconda cosa. chi ha subito condanni penali è inelleggibile per qualsiasi carica, come chi è sotto processo e fino a conclusione dello stesso. Apriamo un pò la strada agli onesti!

Mauro

"...chi è senza peccato scenda dall'auto blu."? In Basilicata [isola non più felix: delitti di mafia, massoneria, usura, vertici della magistratura e avvocatura indagati con
alti ufficiali dei CC, l'intera ex giunta reg. processata(poi assolta..), e ora assieme all'attuale indagate dalla Corte dei Conti per le solite consulenze esterne!??] invece vi è chi sull'auto blu non ci ha voluto salire, percependo poi un indennizio in funzione di un numero fisso di presenze/ASSENZE consiliari...al punto che, il 30 giugno 2009, i rimborsi spese ai Consiglieri della Regione Basilicata finiscono nel mirino della politica e della magistratura. La sua formulazione "equivoca" (a dire degli "inquilini" dei palazzi regionali) ha portato la Procura di Potenza ad indagare su una presunta truffa (100mila € ) operata ai danni della Regione dal Pres.te del
Cons. Reg. P. De Franchi,(popol. di centro) dai vicepres.ti G: Nardiello(PdCI) e F. Mattia,(Fi-Pdl) nonché dal cons.re F.
Mollica (Verdi per la pace). La questione sarà chiarita nelle sedi competenti, ma i capigruppo dei vari partiti si sono riuniti per discutere di una eventuale modifica della legge che possa non lasciare spazio a dubbi interpretativi e, probabilmente, rendere legittimi anche quei rimborsi che oggi non appaiono tali..
I cons.ri reg.li percepiscono una retribuzione di gran lunga superiore a quella dei tanti lavoratori che raggiungono a proprie spese il distante posto di lavoro senza ricevere nessun tipo di contributo o rimborso. I Cons. Reg. hanno diritto anche a vitalizi ed indennità che gli altri lavoratori non conoscono. Visto che la legge in questione può essere modificata, CHIEDIAMO CHE VENGANO ABOLITI I RIMBORSI...! Non di meno a Torino. Si viene a conoscenza che i cons. reg. del Piemonte non rieletti alle prossime elezioni riceveranno un’indennità di ben 100 mila euro. Senza considerare che nei cinque anni di mandato hanno percepito circa 610.000 euro lordi di stipendio. un vero e proprio affronto alla crisi e nei confronti di lavoratori a Cig o precari e di cittadini che subiscono le conseguenze dei tagli ai servizi!!!

Adriano Turello

Mi appello ai giornalisti, per quello che possono fare...Le inchieste precise e i dettagli su notizie del genere forse possono catturare maggiormente l'attenzione del pubblico serio. Quello formato dalle persone che non si limitano a rizzare le orecchie alla notizia di uno scandalo, ma che lo ricordano al momento opportuno per fare la giusta selezione nell'urna.

ristotele

E bravi....allora non sono solo i meridionali i furbetti....leghisti voi che ne pensate?!!
P.S.
Poi smettetela di fare i moralisti........

rodolfo

il potere non ha colore chi se ne infischia degli altri pure, e bravi consiglieri friulani davvero bravi!

aldo abbazia

se per un giorno i nostri padri tornassero ci spedirebbero in acido solforico per tanto schifo e il primo sarebbe Brunetta che non agisce sui colleghi che rubano, per annullare le province, abbassare le prebende ai consiglieri che sprecano senza dar conto ad alcuno e sarebbe ora di eliminare le regioni che stanno sconquassando l'Italia comprese quelle a statuco ordinario, ma che ci stanno a fare?

Carlo Nicoletti

Sono questi gli uomini che rendono barbari gli italiani alla vista del mondo, e che distruggono il buon lavoro degli onesti.E vorrei dire a Berlusconi, visto questo articolo, che chi fa sachifo non sono i giudici ma coloro che poi si mettono al giudizio degli stessi giudici, per il loro malaffare. Governate bene , onestamente e moralmente e vedrete che nessuno vi chiama in tribunale come indagati.

spiritcar

Bisognerebbe cambiare non più carcere per questi tanti delinquenti che vanno al potere,,,accetrtato il reato, prima tante frustate e poi il carcere,,,,,purtroppo tanti di voi nono sono d'accordo con i miei metodi,,,,,

Allora teneteveli questi delinquenti e non piaqgnucolate,,,,,

Francesco

l'Italia è un paese che talora funziona ma non è un paese per onesti.

miki

questi furbetti vanno mandati a casa subito e ora che la gente prenda coscienza della situazione in cui ci troviamo. Queste persone che sperperano denaro pubblico, mentre non ci sono fondi per la ricerca che è alla base dello sviluppo del paese; altri soldi risparmiati servirebbero anche per la scuola primaria e secondaria che è ormai alla deriva.

La TRISTE verità

Italiani, popolo (con la p minuscola) di vigliacchi, incapaci e parassiti. Chi come me dall'estero vi guarda, vi giudica tali. Tutti bravi a lamentarvi e poi NESSUNO che muove un dito. Avete esattamente ciò che vi meritate.

franco

ce poco da dire c;e da vergognarsi ad essere italiani

andrea

perchè i vari sen., on., cons. com, etc.possono aumentare i propri stipendi senza doverli contrattare con un ente apposito ,vedi A.R.A.N. come debbono fare tutti gli altri dipendenti statali? Signor Brunetta meno chiacchiere e più fatti. Fa comodo spavaldeggiare con i lavoratori statali che con 1200 euro con assegni al mese non possono neanche permettersi di scioperare per difendere i loro diritti

Anonimo

Come già qualcuno ha scritto, inerente la pensione, oltre che questi sono soldi nostri sacrosanti che abbiamo versato all'inps durante il periodo lavotativo, quest'anno' dovevo avere un aumento di 44 euro poi l'inps mi ha avvisato che prendevo 31 euro di meno, e per farla breve, prendo la stessa pensione del 2009, praticamente non mi sono visto aumentare neanche i 13 euro, speriamo che continuano a darmi quella del 2009
Poveri politici come fanno a campare con quel misero stipendio mensile che l'operaio non l'ho guadagna nemmeno in un anno, Italiani tirate la cinghia.

gianfr40

In politica, come nella canzone "tutti i gatti sono
neri".

Sebastiano

Se centrodestra e PD tengono la mano sul "rubinetto" è naturale, per loro, essere d'accordo per darsi gli aumenti, bonus, o come gli vogliano chiamare! Io so soltanto che la mia pensione è inferiore a quella dell'anno scorso! Sono l'unico? Beh non credo, posso dargli dei "disgraziati" nel senso della parola con il significato a LORO consono?

Antonio

Tondo è una persona onestissima,lo dice un non PDL.
E'l'unico politico in Regione e forse in Italia,che ha avuto l'onestà di rinunciare ad un compenso di 350.000 euro l'anno,come Pres. di un ente locale.I compensi netti dei cosigl. reg.li del F.V.G. vanno oltre 18.000 euro mensili.Stanno li' per quello e per piangere sempre.Antonio

I commenti per questa nota sono chiusi.

giugno 2010

dom lun mar mer gio ven sab
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30